SEO-Driven Affiliate Marketing

Questa tecnica è utilizzata dagli Affiliate Marketers per portare traffico organico ai loro siti. Quest'ultimi contengono appositi articoli costruiti per convertire l'utente  in un potenziale cliente. Ecco tutti gli strumenti che ti servono per applicare questa strategia.

Se ti piace questa lista perchè non mettere un mi piace?

Campagne di Advertising

Conoscere tutti gli strumenti per creare campagne pubblicitarie è d'obbligo per ogni affiliate Marketer che si rispetti, vediamo quali sono i migliori software che permettono di risparmiare tempo e aumentare le performance.

Mettere mi piace a questa pagina ti permette di ricompensarmi con un caffè virtuale 🙂

Tracker

Un Tracker è un software che traccia tutto il traffico proveniente da un determinato link e fornisce i mezzi per monitorare prestazioni, costo per lead e costo per vendita.

Seguimi su Facebook. Gli ultimi articoli li pubblico li 🙂 Clicca su questa bellissima foto!

Landing Page

Una landing page è una pagina web specificamente strutturata che il visitatore raggiunge dopo aver cliccato un link o una pubblicità. Questa pagina è appositamente sviluppata per trattare specifici argomenti: mostra contenuti che sono un'estensione del link o della pubblicità ed è ottimizzata per la vendita di un prodotto o servizio.

Hai bisogna d'aiuto ad utilizzare gli strumenti? Accedi Gratuitamente al Club degli Affiliate Marketers!

privacy La tua privacy è al sicuro, Odio lo SPAM quanto te.

Email Marketing

La frase più ricorrente nell'internet marketing è "The Money is in the list", niente di più vero a mio parere, i migliori marketers hanno adottato questa filosofia riuscendo ad ottenere risultati straordinari. Un buon software di Email Marketing è indispensabile per cominciare la propria scalata al successo.

Accedi a 27 Strumenti Gratuiti di Marketing

  1. Search-based Keyword Tool fornisce idee per parole chiave basate sul sito web che hai specificato (il tuo sito web ovviamente) e identifica quelle che attualmente non hai usato nel tuo account AdWords. Inoltre lo strumento Seach-based Keyword fornisce dati più dettagliati per ogni parola chiave, come ad esempio la categoria dell’informazione e il valore dell’offerta che potrebbe collocare l’annuncio AdWords nei primi tre posti della pagina dei risultati di Google (SERP). Lo strumento Search-based Keyword confronta il tuo sito e le campagne AdWords con le ricerche su Google attuali e passate, per identificare ulteriori parole chiave che potrebbero risultare rilevanti per le tue campagne AdWords. Insomma, lo strumento per le parole chiave di AdWords e lo strumento Search-Based sono complementari.
  2. Traffic Estimator ti permette di ottenere una rapida stima delle parole chiave che puoi usare nel tuo sito web, senza doverle inserire nel tuo account AdWords. Le stime sono basate su informazioni generalizzate. Per raccogliere stime più precise, ti consiglio di accedere al tuo account di Google AdWords, dove puoi controllare l’andamento delle prestazioni nel tempo.
  3. AdWords Editor è un’applicazione gratuita di Google per la gestione delle campagne pubblicitarie. Consente di scaricare l’account, aggiornare le campagne con potenti strumenti di modifica e quindi di caricare le modifiche in AdWords.
  4. Google Trends ti consente di analizzare l’andamento delle ricerche effettuate su Google nel tempo. Si tratta di uno strumento che fornisce indicazioni generali ad un livello non troppo dettagliato. Questo vuol dire che se la parola chiave che stai analizzando non ha un volume di ricerche abbastanza alto, Google Trends non sarà in grado di mostrarti alcun grafico. In questo caso ti consiglio uno strumento più preciso: Google Insights for Search.
  5. Google Insights for Search è simile a Google Trends ma più accurato. Questo strumento è in grado di fornire un grafico dell’andamento delle ricerche per determinate parole chiave anche quando il volume delle ricerche non è molto alto.
  6. Google Alerts ti permette di tenere sotto controllo un determinato settore economico. Vuoi osservare la concorrenza? Vuoi seguire l’andamento di una notizia? Usa Google Alerts.
  7. Google Ricerca Blog ti consente di effettuare delle ricerche all’interno della blogosfera. Vuoi sapere quali sono i blog che si occupano di un determinato argomento? Cerchi informazioni che normalmente non sono presenti sui siti web? Google Ricerca Blog è uno strumento molto utile per chi si occupa di social media marketing.
  8. Google Reader. I blog che si occupano del tuo argomento preferito o i concorrenti che si trovano all’interno della tua nicchia di mercato sono troppi? Non riesci a seguirli? Usa Google Reader. Vuoi conoscere le ultime notizie all’interno di un determinato settore economico? Usa Google Reader.
  9. Google Analytics. Qualsiasi webmaster, web marketer o esperto SEO deve conoscere questo strumento. Fornisce delle statistiche sugli accessi al tuo sito. E’ uno strumento complementare ai vari log analyzer come “A w S t a t s” e “S h i n y S t a t s”. Unica pecca: si basa su javascript, perciò non può tenere sotto controllo i visitatori che hanno disabilitato javascript nel loro browser.
  10. Website Optimizer è uno strumento utile per testare ed ottimizzare il contenuto e la progettazione del tuo sito. Puoi utilizzarlo ad esempio per effettuare degli split test sulle tue landing page. Quale landing page rende di più? Questo strumento ti permette di scoprirlo.
  11. Internet Archive. Come si presentava un sito web qualche anno fa? Oggi è migliorato? Peggiorato? Stazionario? Per verificarlo ti suggerisco Internet Archive. Utile ad esempio per esaminare i siti web dei concorrenti.
  12. Namechk è uno strumento utile per verificare se un dato nickname è già presente in qualche social network. Se vuoi puntare su un particolare nickname per spingere il tuo brand, forse ti conviene prima verificare se quel nick è stato già utilizzato (e dove) da qualcuno.
  13. HowSociable ti permette di misurare la visibilità del brand all’interno del web e di alcuni social network come Facebook o FriendFeed.
  14. Social Mention è simile a HowSociable ma ti permette di specificare la rete all’interno della quale vuoi effettuare la ricerca (blog, microblog, social network, social bookmark e via dicendo). Fornisce informazioni molto più dettagliate di HowSociable (ad esempio le parole chiave più usate e gli autori che le hanno usato più frequentemente). Inoltre Social Mention assegna quattro punteggi ai risultati della tua ricerca (strength, sentiment, passion e reach).
  15. BackType ti permette di osservare i commenti della gente in merito alle parole chiave che hai specificato. Utile per saggiare le conversazioni all’interno della blogosfera e dei social network.
  16. BlogPulse è uno strumento similare ai precedenti ma specializzato sulla blogosfera.
  17. Twitter Search è il motore di ricerca di Twitter.
  18. Twitter Counter è molto utile per tenere sotto controllo l’andamento di un account su Twitter. Fornisce statistiche sui follower e un grafico che mostra l’evoluzione nel tempo dell’account.
  19. Listorius ti permette di individuare le migliori liste di utenti su un determinato argomento.
  20. TweetLevel. Vuoi esaminare l’influenza, la popolarità, il livello di partecipazione e la fiducia di un account Twitter? Questo è lo strumento che fa per te.
  21. Technorati. Qui non credo siano necessarie spiegazioni aggiuntive. Technorati è il motore di ricerca della blogosfera numero 1 nel mondo. La Technorati Authority è un po’ come l’Alexa Rank: è un valore che indica la popolarità di un blog (piuttosto che un sito web) nel mondo.
  22. Trendpedia è l’equivalente di Google Trends per la blogosfera. Ti permette di scoprire chi sta discutendo su un dato argomento, dove, quando e come.
  23. Foxy SEO Tool è un’estensione per Firefox utile per chi si occupa di SEO (Search Engine Optimization). Questo strumento ti consente di effettuare con un paio di click una moltitudine di ricerche: whois, link in entrata, Google Trends, Alexa ranking, Copyscape, Ip address, Internet Archive… la lista è molto lunga. Lo strumento SEO (gratuito) che preferisco.
  24. SeoQuake. Questa estensione fornisce alcune delle informazioni “SEO” di Foxy SEO Tool. Ha come punto di forza la possibilità di osservare tutte le informazioni relative a più siti web (SIC!) in una sola videata. Molto utile per analizzare i primi dieci concorrenti delle SERP. Lo svantaggio purtroppo è quello di consumare parecchia memoria RAM che può addirittura bloccare il computer. Personalmente lo tengo sempre disattivato e lo attivo temporaneamente all’occorrenza.
  25. SearchStatus. Estensione similare alle precedenti. Mostra tra l’altro il PageRank e l’Alexa Rank di un sito nella status bar di Firefox.